Arredare con il rosso: idee e consigli

Per agli amanti degli accostamenti cromatici forti e contrastanti, ecco qualche idea originale ed elegante per aggiungere un tocco di rosso all’interno degli ambienti di casa. Dalla cucina al salotto, dal bagno alla camera da letto, il rosso è una tonalità che si dimostra incredibilmente versatile. Basta dosarlo con attenzione in relazione alla scelta dei complementi e considerare sempre l’arredo nel suo complesso. Guardare per credere!

Il colore rosso come elemento d’arredo

A dispetto di quanto si possa credere, non è vero che il rosso è un colore ingombrante che all’interno di contesti abitativi crea stonature cromatiche ed effetti poco omogenei. Al contrario, invece, proprio il colore rosso riesce a donare all’ambiente personalità e carattere senza necessariamente sconvolgerne l’equilibrio. A seconda delle preferenze di ognuno e in base all’effetto che volete ottenere, ci sono molte soluzioni da prendere in considerazione.

Iniziamo dalla pareti. Il rosso è certamente una tonalità cromatica molto forte e, se proprio volete utilizzarlo per la tintura dei muri, optate per una soluzione spezzata, dipingendo cioè di rosso solo una parete, o due al massimo, per evitare un effetto troppo cupo. Questa, però, è sempre una valutazione molto soggettiva e tutto dipende dalla grandezza dello spazio e dalla predisposizione alla luminosità.

Se invece avete intenzione di aggiungere un tocco alternativo ed elegante all’ambiente, mettendo magari in risalto un singolo complemento d’arredo, per esempio all’interno del salotto, niente meglio del divano può aiutarvi a raggiungere un effetto ad alto impatto estetico. Un bel divano rosso non stravolge troppo l’ambiente nel suo complesso e focalizza subito l’attenzione.

Per quanto riguarda la scelta del colore rosso per i tendaggi, se l’idea vi piace ricordate di scegliere delle tende a trama leggera. Le tende, infatti, quando sono in trama fitta e nei colori più scuri, tendono a rendere più buio l’ambiente sacrificando a volte la naturale illuminazione che filtra nell’ambiente proprio attraverso i tendaggi.

In alternativa, se volete provare ad aggiungere un tocco di rosso all’ambiente di casa, ma temete un effetto troppo incisivo, la soluzione migliore è quella di puntare su piccoli dettagli. L’ideale sarebbe in questo caso scegliere dei cuscini rossi, soprattutto se avete un divano di colore chiaro e vi piace l’idea di creare un bel contrasto, oppure un bel pouf in coordinato per il soggiorno o la camera da letto.

Ultima possibilità, nonché la più soft per quel che riguarda l’aspetto cromatico complessivo dell’ambiente, è quella di puntare sui piccoli accenti nella tonalità del rosso. In questo caso andrà benissimo qualsiasi soluzione, dalla lampada per il tavolo, allo svuota tasche da sistemare sul tavolo all’ingresso, oppure la cornice dei quadri appesi alle pareti.

Insomma, le soluzioni sono tante e ciò che conta è considerare sempre l’ambiente nel suo complesso, senza stravolgerlo troppo accostando colori che ne comprometterebbero inevitabilmente l’effetto finale. Eccovi a questo proposito una bella rassegna di immagini che non solo sfatano il mito che vuole il rosso come un colore poco adatto all’arredo, ma che mostrano anche come incorporarlo all’arredo con gusto ed eleganza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *