Piante e fiori in casa: il ciclamino, consigli e immagini

Piante e fiori sono da sempre considerati completamento indispensabile per una casa accogliente, perchè con i loro colori e i loro profumi arredano di per sè gli spazi. Una pianta da interno, ma anche da esterno, adatta a questa stagione, gioiosa e coloratissima, potrebbe essere il ciclamino.

Adattissimo a rallegrare l’inverno con i suoi colori accesi e altamente decorativi, il ciclamino è acquistabile in taglie small, in vasi piccoli o medi, collocabili facilmente in diversi angoli della casa. Acquistare un ciclamino ancora giovane, ma già fiorito è la soluzione migliore; occorre però controllare alcune cose al momento dell’acquisto: l’apparato radicale deve essere esteso, il fogliame folto, le foglie non devono presentare macchie, margini brunastri, colorito giallo o verde pallido; non devono esserci radici visibili; non devono esserci parassiti e per questo bisogna controllare le cime dei rami, la pagina inferiore delle foglie, i punti di intersezione dello stelo.


Col trasferimento dalla serra o dal vivaio all’appartamento, la pianta può comunque subire uno shock e perdere qualche foglia: lasciamo che queste cadano da sole, senza strapparle, per evitare di creare ferite aperte invitanti per gli attacchi di malattie e insetti.

Il ciclamino può ravvivare diverse zone della casa: un davanzale altrimenti anonimo, una credenza utilizzata come piccolo giardino interno, un tavolo come centrotavola, un angolo vicino al divano.

Occorre però che questi luoghi siano lontani dalle fonti di calore, ben illuminati ma non sottoposti a luce diretta.

Se il clima non è troppo rigido, il ciclamino può anche essere collocato all’esterno, sul tavolo del patio o accanto alla grata del gazebo.

Dopo un po’ di tempo, foglie e fiori appassiti vanno rimossi, facendo attenzione a non lasciare mozziconi che possano marcire e tamponando le eventuali ferite con cera di candela.

Per l’innaffiatura è sufficiente versare dell’acqua nel sottovaso e lasciarla bere dalla pianta per i successivi 20-30 minuti, buttando poi quella in eccesso.

La terra deve sempre essere umida in inverno, ma la pianta non va bagnata direttamente perchè si potrebbe favorire la formazione di muffe.

In estate il ciclamino deve essere lasciato in un luogo asciutto e occorre bagnare il bulbo solo di tanto in tanto. Durante la bella stagione, tutte le foglie seccano, per poi rinascere a  nuova vita verso settembre.

Un fertilizzante liquido va aggiunto all’acqua di innaffiatura ogni due o tre settimane.

Disponibile in varie tonalità, tutte bellissime, il ciclamino può essere il punto di partenza per scegliere tessuti e accessori affini, che fungano da richiamo di colore nell’ambiente.

Guardate le immagini qui sotto per vedere l’effetto del ciclamino in vari punti della casa.

Potreste trovare interessanti anche questi articoli:

Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.